Sezione Amministrazione Trasparente in aggiornamento


#SIRIPARTE con il patrimonio artistico e la cultura


Politiche e programmazione in materia di rifiuti

 

PROGRAMMAZIONE IN MATERIA DI RIFIUTI
 

Il servizio "Programmazione in Materia di Rifiuti" si occupa della predisposizione, attuazione ed aggiornamento del piano provinciale per l'organizzazione dei servizi di smaltimento e di recupero dei rifiuti, con particolare riguardo all'avvio ed al potenziamento della raccolta differenziata dei rifiuti solidi urbani.
 

Viene svolta la funzione di coordinamento dei comuni al fine di garantire una gestione unitaria della raccolta differenziata dei RSU ed un servizio di organizzazione dello smaltimento dei rifiuti a livello provinciale compresa la localizzazione di impianti.
 

Con D.C.P. n. 19 del 01.04.2008 è stato approvato il Piano Provinciale per l'organizzazione dei servizi di raccolta, recupero e smaltimento dei rifiuti solidi urbani ed assimilabili della Provincia di Rieti
- Piano Provinciale Rifiuti (pdf)
Il programma di raccolta differenziata è il punto centrale su cui orientare ogni politica di prevenzione, contenimento e recupero dei materiali da rifiuto.
 

Tale programma proposto dalla Provincia riguarda, principalmente, la realizzazione di isole ecologiche localizzateal fine di costruire una vera e propria rete di interscambio funzionaleai flussi dei materiali dallaraccolta differenziata verso i consorzi di recupero.
 

Ogni Isola Ecologica è a servizio di un bacino di utenza sovracomunale che consentirà l’ottimizzazione del servizio con un abbattimento dei costi di gestione. Tali strutture sono localizzate nei seguenti Comuni:
 1. Contigliano (area Montepiano Reatino)   
 2. Stimigliano (area Bassa Sabina)   
 3. Borbona  (area Valle del Velino)   
 4. Montasola  (area Nova Sabina - Val D'Aia)   
 5. Poggio Moiano (area Alta Sabina)   
 6. Pescorocchiano (area Cicolano)  
Attualmente sono operative le isole ecologiche in Comune di Contigliano ed in Comune di Montasola. E' in corso di realizzazione l'Isola Ecologica di Poggio Moiano e sono in corso di progettazione l'Isola Ecologica di Stimigliano, Borbona e Pescorocchiano.
 

In osservanza alle normative regionali, nazionali ed europee in materia ambientale, le isole ecologiche o ecocentri non prevedono l'installazione di strutture tecnologiche o processi di trattamento.
 

I rifiuti conferibili nelle isole ecologiche realizzate dalla provincia devono essere già raccolti separatamente e riguardano principalmente: carta, cartone, vetro, plastica; in alcune sono presenti containers per i materiali ingombranti.

Atti regionali di riferimento

- D.G.R 13 aprile 2012 n. 162.
Approvazione Linee Guida per la gestione delle Raccolte Differenziate dei rifiuti urbani nella Regione Lazio. (pdf)

- D.G.R. 26 gennaio 2012, n. 34.
Approvazione delle Prime linee guida per la gestione della filiera di riciclaggio, recupero e smaltimento dei rifiuti inerti nella Regione Lazio . (pdf)

- D.C.R. 18 gennaio 2012, n. 14.
Approvazione del piano di Gestione dei Rifiuti del Lazio ai sensi dell’articolo 7, comma 1 della legge regionale 9 luglio 1998, n. 27 (Disciplina regionale della Gestione dei Rifiuti)(pdf)

- DECRETO 2 luglio 2007, n. 67.
Criteri tecnici per la realizzazione e la gestione dei centri di conferimento (Ecocentro) e delle aree attrezzate di raggruppamento (Trasferenze) (pdf)

DATI RACCOLTA DIFFERENZIATA
 

La DGR. dell'08.05.2009, n. 310, modificata con deliberazione della Giunta Regionale n. 375 del 07 Agosto 2010 concernente "Metodo standardizzato di certificazione della percentuale di raccolta differenziata dei rifiuti urbani", prevede obblighi di comunicazione sui rifiuti urbani prodotti, richiesti ai Comuni o Enti sovracomunali titolari della gestione del servizio al fine di garantire l'adozione di una metodologia uniforme, su base regionale, per la certificazione delle percentuali di raccolta differenziata dei rifiuti urbani e la quantificazione dei risultati raggiunti.


Atti regionali di riferimento


- D.G.R. 07/08/2010, n. 375 concernente “Revisione del metodo standardizzato di certificazione della percentuale di raccolta differenziata dei rifiuti urbani, di cui alla D.G.R. 310/2009”. (pdf)
Scheda di Rilevazione Dati R.D. (xls)
Scheda Dati Generali del Comune (xls)

- D.G.R. 8 maggio 2009 n. 310, concernente “Metodo standardizzato di certificazione della percentuale di raccolta differenziata dei rifiuti urbani”. (pdf)

Raccolta dati certificati


- Presa d'atto delle percentuali di raccolta differenziata dei rifiuti urbani raggiunte da ciascun Comune del Lazio nell'anno 2009, di cui al metodo standardizzato avviato con D.G.R. 310/2009 e revisionato con D.G.R. 375/2010.

Determinazione n. B7986 del 24/10/2011 (pdf)

- D.G.R. 07/08/2010 n. 376 concernente “Approvazioni percentuali di raccolta differenziata dei rifiuti urbani raggiunte da ciascun comune del Lazio nell’anno 2008, di cui al metodo standardizzato avviato con D.G.R. 310/2009”. (pdf)
- Allegato DGR n. 376/2010 - Dati RD 2008 (pdf)