Ti trovi in: Home > Aree Tematiche > Sviluppo economico > Programma Integrato di Sviluppo

Programma Integrato di Sviluppo del Montepiano reatino

Nell'ambito delle iniziative, volte a costruire le condizioni per lo sviluppo socio economico del territorio, la Provincia di Rieti intende ampliare l'utilizzo degli strumenti normativi riferiti alla programmazione negoziata. In particolare si intende realizzare il Programma Integrato del Montepiano Reatino, sulla base delle linee definite dal Progetto di Territorio di cui al Piano Territoriale Generale Provinciale, con il coinvolgimento di soggetti pubblici e privati interessati allo sviluppo del territorio. Tale iniziativa è tesa a favorire la costruzione di una visione complessiva dello sviluppo del Montepiano Reatino, valorizzando il contributo dei molteplici attori presenti e fornendo un efficace coordinamento di tutte le azioni verso obiettivi comuni e condivisi. Lo sforzo da compiere sarà quello di individuare e comunicare un quadro organico di sviluppo del territorio, aumentandone la capacità di ottimizzare le risorse esistenti, di sviluppare sinergie e definire nuovi scenari in cui i singoli attori pubblici andranno ad interagire con i soggetti privati interessati a partecipare alla realizzazione degli interventi nei settori dell'ambiente, della cultura, del turismo, delle attività agricole ed artigianali.

Documentazione avvio Programma Integrato Montepiano Reatino

Bandi

Programma integrato di sviluppo del Montepiano Reatino - Avviso pubblico per la manifestazione di interesse alla realizzazione di interventi di iniziativa pubblica/privata

Allegati

Montepiano reatino: firmato il protocollo d'intesa con la Regione Lazio

Il presidente Fabio Melilli e l'assessore regionale all'Ambiente, Filiberto Zaratti, hanno sottoscritto oggi pomeriggio un protocollo d'intesa per individuare una strategia condivisa e integrata di sviluppo locale. Si tratta di un importante accordo programmatico, come già accennato, che individua interventi e risorse coerenti con le politiche ambientali rappresentate nel Programma Integrato del Montepiano Reatino elaborato dalla Provincia.
Il Protocollo d'intesa era stato già sottoscritto da tutti i sindaci del Montepiano (Rieti, Contigliano, Cantalice, Cittaducale, Morro Reatino, Colli sul Velino, Rivodutri, Labro, Greccio, Monte S. Giovanni, Leonessa, Poggio Bustone, Montenero), dal presidente della V Comunità Montana e dal Commissario della Riserva dei Laghi.
Il presente accordo - come hanno illustrato Melilli e Zaratti - ha come oggetto la condivisione di una proposta pragrammatica per la tutela e la promozione del Montepiano Reatino da parte della Regione, della Provincia e degli altri enti sottoscrittori, mettendo in sinergia le risorse finanziarie, umane e logistiche a disposizione degli stessi enti. Regione e Provincia ritengono, infatti, sia possibile instaurare, a partire dalla sottoscrizione di questo documento, un rapporto di collaborazione per semplificare ed agevolare l'attuazione di interventi coordinati attinenti la conservazione delle risorse naturali, lo sviluppo sostenibile dei territori dei comuni del Montepiano e la promozione del suo patrimonio naturalistico, ambientale, e storico-culturale.
Nel protocollo d'intesa vengono individuati i seguenti obiettivi strategici: la conservazione delle biodiversità; la promozione dell'offerta turistica di qualità e del turismo sostenibile; la valorizzazione e la qualificazione dei beni architettonici e storico culturali; la salvaguardia delle componenti ambientali fondamentali (acqua, aria, suolo e sottosuolo); il coinvolgimento degli operatori economici.
Il protocollo d'intesa - come ha sottolineato il vicepresidente Roberto Giocondi - contiene un programma integrato degli interventi che prevede investimenti sul territorio reatino per oltre 10 milioni di euro sui quali la Provincia attende il parere della Regione che a breve, come ha confermato Zaratti, redigerà un cronoprogramma degli investimenti. Investimenti che vanno, per esempio, dall'istituzione del Parco Fluviale del Velino, alla creazione di un circuito per il trecking montano, al completamento della rete di piste ciclabili nel Montepiano, alla sistemazione del verde nel Parlo della Musica che sorgerà a Villa Battistini e ad altri interventi previsti in ognuno dei comuni interessati.
Alla firma del protocollo erano presenti i consiglieri regionali Anna Maria Massimi e Mario Perilli, i sindaci che lo hanno sottoscritto, il presidente della V Comunità Montana, Saturno Sampalmieri, e il Commissario della Riserva dei Laghi, Roberto Lorenzetti.
Rieti, 25 febbraio 2008  


Protocollo d'intesa (77 KB)