Sezione Amministrazione Trasparente in aggiornamento


#SIRIPARTE con il patrimonio artistico e la cultura


Concessione per derivare acqua pubblica da risorsa idrica sia sotterranea che superficiale.

Informazioni Generali

Per avere titolo all'utilizzo delle acque (fiumi, sorgenti) è necessario avere una concessione che è valida 30 anni e soggetta ad un canone demaniale e addizionale regionale annuale.

Requisiti

Tutti i soggetti interessati all'utilizzo di acque pubbliche.

Documentazione e costi

-Relazione geologica contenente il piano di massima dell'estrazione e dell'utilizzazione, titolo di proprietà dell'area interessata dalla ricerca, progetto delle opere di emungimento.
Costi stabiliti da regolamento provinciale approvato con D.G.P. n° 157 del 20.06.2003 e dal T.U. 1775/33.

Tempi

180 giorni.

Dove rivolgersi

Settore VI - Servizio Licenze, Concessioni ed elettrodotti
Via salaria 3
 

Orario

Martedì 9,00/11,00 e 15,30/16,30

Mercoledì e Giovedì 9,00/11,00

Tel: 0746/286348

Normativa di riferimento

Testo Unico sulle acque ed impianti elettrici approvato R.D. 1755/1933 e Legge 36/1994
Regolamento Provinciale n° 157 del 20.06.2003

Competenza

Dirigente: Ing. Maurizio Rosati

Responsabile dell'ufficio: Riccardo Rocci.

Scarica il modello di domanda

modello domanda per concessione di derivazione acqua pubblica da risorsa idrica sia sotterranea che superficiale. (44 KB)